Tecnologia avanzata e tutela dell’ambiente

L’attenzione alla preservazione dell’ambiente e il rispetto dei concetti di eco-compatibilità rappresentano da sempre fattori imprescindibili per Sichenia.
In questo ambito, l’Azienda si è sempre distinta anticipando i tempi e dimostrando, già nel corso degli Anni Settanta, la propria sensibilità alla politica ambientale. Inoltre, Sichenia risulta fra le prime aziende del settore a introdurre il sistema di filtraggio dei fumi nei propri siti produttivi.
È importante sottolineare che, all’interno dei filtri dell’aria usati per ridurre ai minimi livelli l’inquinamento dell’aria stessa, all’interno e all’esterno della fabbrica è utilizzato “idrato di calcio” a sua volta riutilizzato nel processo produttivo.

 

materie-prime

Materie Prime

Sichenia attua una rigorosa selezione dei fornitori di materie prime naturali certificate e di argille provenienti da cave soggette ai processi di precauzione e ripristino previsti dalle leggi.
Nell’impasto dei propri prodotti viene utilizzata una percentuale di feldspato (F60/30), materia prima che deriva interamente dal recupero degli sfridi delle cave “storiche” di granito di Verbania e che risulta certificata come materiale “pre-consumatore” riciclato al 100%, definito dal punto 7.8.1.1 c, UNI EN ISO 14021.
Sichenia usa inoltre solo smalti senza piombo e, attraverso il reparto preposto alla loro preparazione, verifica in modo scrupoloso che non sia presente nessun tipo di radioattività.
La maggior parte della produzione è in grés porcellanato colorato in massa con ridottissimo utilizzo di smalti, rimpiazzati da coloranti naturali. Questi, infatti, permettono di ottenere un ottimo risultato sia dal punto di vista estetico che in relazione alla riduzione dei coloranti provenienti da processi industriali.

 

 riutilizzo

Riutilizzo “a ciclo chiuso”

Le argille, i colori, i pigmenti e gli smalti in eccesso non vengono scartati ma vengono drenati e, di conseguenza, riutilizzati nella base di produzione del prodotto. Tutte le acque impiegate per questi scopi non sono canalizzate negli scarichi municipali ma vengono recuperate attraverso un depuratore dedicato e indirizzate nuovamente nel ciclo di produzione.

 

 recupero

Recupero del surplus termico/energetico

Poiché il consumo dell’energia è il fattore più costoso che grava sull’industria ceramica, Sichenia ha adottato un efficace sistema che riduce al minimo l’impiego di questa importante risorsa, incrementando l’efficienza nella produzione.
Questo sistema, detto “Cogenerazione”, permette di utilizzare l’energia effettiva al 95%, contro il 30% delle normali performance.

 

 riciclo

Riciclo completo degli scarti di lavorazione

Sichenia riutilizza tutte le piastrelle rotte e gli scarti di lavorazione. L’output è riciclato e aggiunto alla base del mix del prodotto. Questo processo non inficia né le caratteristiche tecniche né quelle estetiche della piastrelle, ma permette di recuperare materiali altrimenti inutilizzati.
Anche le soluzioni di imballo adoperate con finalità protettiva (cartoni, palette in legno e anche involucri di plastica) sono riciclabili.
Sichenia è parte di importanti organizzazioni nazionali e internazionali (“CONAI”, “INTERSEROH” e “EVA”) impegnate per il completo riciclo di tutti i materiali di imballo.